Museo dei Bozzetti "Pierluigi Gherardi" - Città di Pietrasanta

(icona_laboratori)

  • CASTAMAN ANTONIO

 laboratori

(icona_immagine)
foto Guido Luciani

mosaico CASTAMAN ANTONIO (1925-1990) di Castaman Antonio


via Oberdan, 5 55045 Pietrasanta, LU

Attività originaria: mosaico artistico
Attività corrente/ultima: arte sacra, decorazione, restauro
Cronologia delle denominazioni: Castaman Antonio
Castaman Giulio
Castaman Antonio

 
Nel 1903 il celebre stabilimento Salviati Jesurum, costituito con capitali inglesi nel 1898 e ancor oggi attivo a Venezia, affidava ad Antonio Castaman lo Studio del mosaico. Tre anni dopo era già in grado di aprire una propria azienda lavorando anche per la compagnia Venezia-Murano e per la Co.Limited S. Polo, eseguendo nel 1909 un pavimento di smalto con soggetti di caccia inviato in Portogallo. Nel 1925 venne a Pietrasanta convinto delle grandi potenzialità artistiche del capoluogo versiliese, a contatto con il marmo, materia prima insieme al vetro smaltato, vicino ai laboratori di scultura sulla via di future affermazioni, aprendo un laboratorio nei pressi della stazione ferroviaria. Vennero con lui sette mosaicisti veneziani: Mauro Ceccato, Cipriano Favaro, Luciano Favret, Luigi Morassi, Geronio e Mario Ragazzi e Primo Tramontin. Lo seguì anche il figlio Giulio (1902-1962) già avviato al successo, essendosi conquistata la fama come uno dei nove maggiori mosaicisti veneziani. Sposerà poi Rina Ballerini, figlia di Vincenzo, all'epoca presidente della Croce Verde di Pietrasanta. Le opere dei Castaman si sono realizzate in un largo arco di tempo, proseguite anche dalla terza generazione con il nipote Antonio, nato a Pietrasanta nel 1936. E' impossibile definire un elenco dei lavori spediti nel corso di 65 anni di attività sparsi come sono in diverse nazioni di tutti i continenti come Giappone, Stati Uniti, Iraq, Irlanda. Si va dal monumento ad Alessandro Il per il Cremlino di Mosca, alla cappella espiatoria di Umberto I a Monza, dalla cappella della Guardia a Londra ai mosaici per Notre Dame di Lourdes o per la chiesa evangelica americana di Roma o alle 14 poste della Via crucis alla Scala santa di Roma, dalle cupole del mausoleo di Ataturk a Istambul alla cripta dell'abbazia di Montecassino, al tempio dei caduti di Dacau a Monaco, al ricovero "Verdi" dei musicisti di Milano, all'assemblea dei monaci inviata a Bangkok, al ritratto di Lincoln eseguito per la fondazione Bufano di San Francisco e alle riproduzioni dei quadri di Cèzanne, dalla facciata delIa cappella della Madonna di Montenero di Livorno al Cristo risorto per il cimitero monumentale di La Spezia, dalla facciata della chiesa di S. Andrea o all'interno della chiesa di don Bosco, entrambe a Viareggio, alla lunetta esterna di S. Maria Lauretana di Querceta. Saltuariamente il laboratorio ha collaborato con scultori.
I Castaman possono essere definiti i capiscuola dei mosaicisti pietrasantini. I tecnici e gli operai che hanno imparato il mestiere da loro, hanno dato vita ad aziende di mosaico affermatesi a Pietrasanta, prime fra tutte quelle di Luciano Favret (poi Fabiano Favret dal 1967) e di Mario, Alessandro e Gerardo Ragazzi (1933).

[ Rif. ARTISTI ]
- TOMMASI Leone:
- TOMMASI Marcello:
 

artisti

  • TOMMASI Leone
    Nato a Pietrasanta, Lucca, ITA nel 1903; morto a Pietrasanta, Lucca, ITA nel 1965 Nazionalita: ITA
  • TOMMASI Marcello
    Nato a Pietrasanta, Lucca, ITA nel 1928; morto a nel 2008 Nazionalita: ITA
 

pubblicazioni