Museo dei Bozzetti "Pierluigi Gherardi" - Città di Pietrasanta

(icona_bozzetti)

  • MATERNITA'

 bozzetti

(icona_immagine)
foto E. Forli

MATERNITA', 1992 di DE SAINT PHALLE Niki


bozzetto, tuttotondo in gesso, cm. 64x39x35

 
Segnatura: firmato
Collocato c/o MdB/pp/loggiato chiostro
Lo stato di conservazione risulta buono
Eseguito c/o studio artista
La traduzione in opera è in marmo
Sul bozzetto vi sono i segni del lavoro dell'artigiano che ha collaborato con l'artista nella traduzione in opera: sono i punti, segnati con chiodi e matita, che servono alla trasposizione delle misure dal gesso al marmo. L'artista è poi intervenuta ad opera completata per colorare il marmo.
Il bozzetto "Maternità" fa parte della serie di sculture chiamate "nanas", che l'artista iniziò a realizzare nel corso degli anni '60. Opere fuori dall'ordinario e dallo spirito accademico, le "nanas" divennero l'emblema dell'attività artistica di Niki de Saint Phalle. La figura femminile diventa protagonista assoluta; le sue forme si liberano, diventano esagerate tramite la voluta distorsione del soggetto, inteso come mezzo di provocazione. Le "nanas", infatti, nascono quasi come esigenza interiore, da parte dell'artista, di comunicare l'universo femminile in tutte le sue forme.
Nonostante le forme abbondanti e le parti del corpo femminile ingrossate, esse sono spesso rappresentate come ballerine danzanti, nell'atto di compiere svariati movimenti: alcune corrono, altre sono a testa in giù, altre sembrano incinte. La massima espressione di questa forma femminile, accogliente, l'ha spinta a opere di dimensioni ambientali e abitabili, come quelle visitabili presso il Giardino dei Tarocchi, a Capalbio (Gr).

 

artisti

 

opere

 

pubblicazioni