Museo dei Bozzetti "Pierluigi Gherardi" - Città di Pietrasanta

(icona_artisti)

  • PEPPER Beverly

 artisti

PEPPER Beverly


Nato a Brooklyn, NY, USA nel 1922
Nazionalita: USA
website: http://www.beverlypepper.org

 
Dopo aver frequentato il Pratt Institute (dal 1940) e l'Art Students League di New York, comincia la sua carriera come artista commerciale, prima di dedicarsi definitivamente alla pittura e alla scultura (dal 1960). Dal 1949 studia a Parigi con Fernand Léger and Andre Lhote e dal 1951 vive tra Roma, Todi e New York. Diventa nota soprattutto per le figure 'totem', le sculture in acciaio e ferro fuso, con la superficie a specchio, e le sculture monumentali ambientali in terra come la serie delle "Amphisculpture" (1947-'76).
Tra le sue numerosissime personali si ricordano: Galleria dello Zodiaco, Roma (1952); Barone Gallery, New York (1954; '56; '58); Galleria dell'Obelisco, Roma (1959); Marlborough Gallerie d'Arte, Roma (1965; '68; '72) e New York (1969; '98; '99; 2001; '03; '08); The Jewish Museum, New York (1969); Museum of Contemporary Art, Chicago (1969); M.I.T., Cambridge, MA (1969; '89); Piazza della Rotonda, Milano (1970); Studio Marconi, Milano (1970); Andre Emmerich Gallery, New York (1975; '77; '79; '82-'84; '86-'92; '94) e Zurigo (1980; '83); San Francisco Museum of Modern Art (1976); Seattle Museum of Contemporary Art (1977); Indianapolis Museum of Art (1977; '78); Princeton Art Museum, NJ (1978); Piazza Maggiore, Todi, PG (1979); retrospettiva itinerante: Albright-Knox Art Gallery, Buffalo, NY, SFMOMA, CA, Columbus Museum of Art, OH, The Brooklyn Museum, New York, e Center for the Fine Arts, Miami, FL (1986-'87); Contemporary Sculpture Center, Tokyo (1991); Metropolitan Museum of Art, New York (1991); Forte Belvedere, Firenze (1998); Fattoria di Celle, Pistoia (1998); Palais Royal, Parigi (1998); Grounds for Sculpture, Hamilton, NJ (1999); SACI, Firenze (2005).
Moltissime le sue partecipazioni a mostre collettive in Italia (tra cui "Biennale di Venezia" 1972 e "Quadriennale di Roma" 1977), Stati Uniti (numerose città nei diversi stati), Germania (tra cui "Documenta" di Kassel 1977), Irlanda , Spagna, Austria, Giappone, Finlandia, Olanda, Brasile, Francia, Messico, Inghilterra.
Ha avuto diverse commissioni per importanti collezioni pubbliche e private in Italia (Galleria d'Arte Moderna di Firenze, Fattoria di Celle), Stati Uniti (Metropolitan Museum of Art, The Whitney Museum of American Art, Grounds for Sculpture, Hirshhorn Museum and Sculpture Garden, National Arboretum), Israele, Inghilterra, Spagna, Francia (Centre Georges Pompidou), Svizzera, Russia, Australia, Austria, Canada, Giappone, Corea, Svezia.
Molti sono i riconoscimenti che ha ricevuto, tra cui: "Doctor of Fine Arts", Pratt Institute (1982) e The Maryland Institute (1983); "Accademico di Merito", Accademia di Belle Arti, Perugia (1987); "Celebrity Path", Brooklyn Botanic Garden (1987); "Outstanding Achievement in the Visual Arts", Women's Caucus for Art, (1994); "Chevalier de l'Ordre des Arts et Lettres" (1999); "Allied Arts Honor Award", AIA (1999); "Alexander Calder Prize" (1999); "Xavier College Preparatory Vision and Voice Award" (1999); "Pratt Institute Legends Award" (2003).
Arrivata in Versilia nel 1962, realizza le sue opere presso i Laboratori Henraux e Giorgio Angeli. A Pietrasanta ha partecipato a "Pietrasanta/Sculture & Scultori" (2002) e a "I segni e le forme" (2005).


 

bozzetti

 

opere

 

laboratori

 

pubblicazioni