Museo dei Bozzetti "Pierluigi Gherardi" - Città di Pietrasanta

(icona_artisti)

  • NEIMAN Earl C.

 artisti

NEIMAN Earl C.


Nato a Braham, MN, USA nel 1919
morto a Lido di Camaiore, Lucca, ITA nel 2003
Nazionalita: USA
website: http://www.mariagamundi.it

 
Dal 1937 al '41 lavora come contadino e taglialegna con la famiglia, per poi sposarsi. Durante la II Guerra Mondiale, viene mandato con le truppe alleate nel Mediterraneo, dove partecipa allo sbarco in Sicilia. Finita la Guerra e tornato negli Stati Uniti, lavora come tipografo a St. Paul, MN, per poi frequentare prima l'Art Institute di St. Antonio in Texas (1948) e poi quello di Chicago (1950), dove rimane fino al 1953. Trasferitosi a New York, dove apre un suo studio, vi rimane per 20 anni. Qui instaura un rapporto di amicizia e collaborazione con l'artista messicano Alvaro Siquieros.
Inizia ad insegnare in diversi istituti d'arte a New York, ma specialmente in Canada, dove nel 1965 fonda la sezione artistica della St. Francis Xavier University di Antigonish, Nova Scotia, per la quale ristruttura anche la Cappella.
Nel 1973 si risposa con Maria Gamundi, con cui collabora e partecipa a molte mostre, soprattutto in Germania, dove vivono, a Miesbach (dove restaura la Schwab House), fino al 1976, per poi trasferirsi in Versilia.
Nella sua carriera riceve importanti riconoscimenti: "I Premio di Pittura", Texas (1949); "Painter of the Year", New York Society of Artists and Models (1959); "Ordine di Benemerenza della Cultura Italiana", consegnatogli da Papa Paolo VI (1971).
Lavora perlopiù su commissione negli Stati Uniti, Austria, Francia, Belgio, Germania e Italia, tra le quali si segnalano: Chiesa di San Leo, Baltimora, MD; Convento di Saint Jude, New York; Chiesa Our Lady of Angel, Albany, NY; Monastero di St. Augustine, Antigonish, Nova Scotia; Holy Trinity Church, Cappella della New York University; St. Gregory the Great Church (rilievo di 20 m.); Berghof, Hausham, Baviera; "I Figli della Divina Provvidenza", Roma; Curia Cavanis, Roma.
Arrivato nella zona apuo-versiliese per la prima volta nel 1963, inizia a lavorare presso il Laboratorio Giovanni Gozzani di Massa, per poi continuare presso i Laboratori Bottega Versiliese, Sirio Navari e Rebechi e le Fonderie Tommasi e Mariani di Pietrasanta, dove partecipa ad alcune mostre: "Scultori e artigiani in un centro storico" (1979); "Il passato e la presenza", II ed. (1983); "Il disegno degli scultori", Centro Culturale "L. Russo", (1988); "La porta dell'anima", Centro Culturale "L. Russo", (1998); "Salviamo il Duomo" (2002) e anche a Seravezza a "50 per 100", Fondazione Arkad.
In Versilia realizza soprattutto molti lavori per alcune chiese, anche in collaborazione con Maria Gamundi: vetrate, porte e sculture, Parrocchia di Volegno (1983-'86); vetrate, Badia di Camaiore; Chiese di Focette e di Pozzi; "Madonna", scultura, e altare, leggio, pannelli del coro, Chiesa del Suffragio, Camaiore; "Ultima Cena", Chiesa di Monteggiori; Chiese di Cardoso, Pruno e Volegno.



 

bozzetti

 

opere

 

laboratori

 

eventi

 

pubblicazioni