Museo dei Bozzetti "Pierluigi Gherardi" - Città di Pietrasanta

 
 
 ... > Eventi > Iniziative del Museo > How a Sculpture Is Born  le iniziative del museo
How a Sculpture Is Born/The "Captaincy" of Pietrasanta Land of Versilia

Mostra di Bozzetti in Alabama al Montgomery Museum of Fine Arts


Mostra di Bozzetti del Museo nell’ambito dello scambio culturale fra le città di Pietrasanta e Montgomery dal titolo "The Captaincy of Pietrasanta Land of Versilia"

titolo mostra: How a sculpture Is Born

inaugurazione: lunedì 9 novembre 2015

luogo: Montgomery Museum of Fine Arts

I bozzetti selezionati sono: Helaine Blumenfeld, Pietro Cascella, William Crovello Roberta Giovannini Onniboni, Elizabeth MacQueen, Igor Mitoraj, Scott MyersNall, Eun-Sun Park Shelley Robzen, Ivan Theimer, Caroline Van der Merwe, Giuliano Vangi, Gustavo Velez, Kan Yasuda


Comunicato stampa

Business&Turismo: missione in Alabama per riportare città circuito internazionale, arte, incontri e presentazioni per promuovere sistema Pietrasanta-Toscana
Dal 9 al 15 novembre l’intensa settimana dedicata alle attività artigianali e all’offerta turistico-culturale ed artistica della città di Pietrasanta. Una “spedizione” che coinvolgerà la Versilia e la Toscana: in Usa anche Presidenza del Consiglio Regionale.

Arte, artigianato, turismo e business. Pietrasanta porta la Versilia e la Toscana in America. Missione nello stato dell’Alabama per la Piccola Atene con i suoi artisti, operatori e rappresentanti, che torna in America per potenziare i rapporti con lo stato che ha segnato la storia del Movimento per i diritti civili degli afro-americani. E’ proprio a Montgomery, che Martin Luther King ha attuato la rivolta dei passeggeri neri all’interno degli autobus, boicottando così i trasporti pubblici e dando l’avvio per porre l’attenzione sul rispetto dei Diritti Umani e Civili, contro la discriminazione razziale. La lotta ha portato ad una legge che cessò ogni differenza segregazionista nel 1965. E’ a Montgomery, la capitale dello stato, che Pietrasanta ha programmato, dal 9 al 15 novembre, una intensissima serie di attività ed incontri con l’obiettivo di stimolare, promuovere, veicolare sua proposta turistico-culturale-artistica. In programma una mostra che racconta e racchiude la versatilità artistica e la manualità di Pietrasanta, “The Captaincy of Pietrasanta, Land of Versilia”, allestita in tre differenti spazi espositivi a contaminare alcuni dei luoghi chiave dello stato, il Municipio, nella down town, il meraviglioso Montgomery Museum of Fine Arts (160mila visitatori all’anno. Info su www.mmfa.org) e The Georgine Clarke Alabama Artists Gallery, ed una serie di incontri istituzionali e commerciali. Guidata dal Sindaco, Massimo Mallegni che ha fortemente voluto riattivare questo importante e fruttuoso link, con lui il Vice Presidente del Consiglio Regionale, Marco Stella, delegato dal Presidente, Eugenio Giani, il Presidente del Cosmave, Fabrizio Rovai a rappresentare la condivisione di un progetto a tiratura di area vasta e che coinvolge anche il governo regionale.

“Portiamo un pezzo dei nostri tesori in Alabama – spiega Mallegni – con l’obiettivo di rafforzare il rapporto che con questa comunità la nostra città ha già dal 2006, stimolare nuove sinergie e costruire percorsi di condivisione, soprattutto commerciali, con una realtà importante che già in passato ha dato dimostrazione di sapere importare ed esportare arte e cultura. Avremo l’opportunità di parlare della promuovere la nostra città e la nostra Versilia, il nostro Museo dei Bozzetti, l’anima del nostro polo museale, e di farlo, di fronte ad un pubblico di stakeholder che possono favorire ed influenzare gli scambi. Pietrasanta deve rimettere al centro delle sue ambizioni i rapporti internazionali perché è nella sua natura. Pietrasanta è un centro culturale internazionale”. La missione è promossa dal Comune di Pietrasanta con il contributo della Regione Toscana e della Camera di Commercio di Lucca, il patrocinio dello Stato dell’Alabama e la collaborazione di Cosmave ed Artigianart.

Bozzetti, sculture e fotografie: come nasce una scultura. 26 opere tra bozzetti (15), sculture in marmi e pietre, bronzo, ceramiche, intarsi e terracotte (10) realizzate con le tecniche più diverse dai grandi maestri contemporanei per offrire ai visitatori americani una panoramica del processo di creazione di un’opera, del seme che “agita” l’artista, ed il risultato finale. L’opera appunto in tutta la sua bellezza e completezza. A Montgomery la città di Pietrasanta espone per sette giorni i bozzetti di Nall, l’artista che nel 2006 ha aperto questo privilegiato percorso di condivisione con la comunità pietrasantina (la sua “porta” all’ingresso del centro storico ne è una immortale testimonianza), Mitoraj, Yasuda, Myers, Blumenfeld, v.d. Merwe, Giovannini Ottoboni, Cascella, Theimer, Crovello, Vangi, Robzen, Park, Velez, Mc Queen) ed una galleria di opere realizzate da artisti come la venezuelana Maria Gamundi, fresca vincitrice del Premio Fratelli Rosselli e Giovanni Vangi, e dalle aziende artigiane locali. Ad accompagnare l’esposizione al Montgomery Museum of Fine Arts la performance danzante elaborata dalla coreografa Adria Ferrali, pietrasantina di adozione che si è formata alla scuola di danza contemporanea di Martha Graham, che dirige la Alabama River Regione Ballet Music.

La fotografia di Enzo Cei. C’è anche il mondo degli artigiani, un omaggio agli artifex, illustrato dalla fotografia di Enzo Cei tra gli eventi espositivi realizzati dal Comune di Pietrasanta e da Cosmave. La mostra, allestita nella bella “The George Clarke Alabama Artists Gallery dell’Alabama State Council of the Arts”, è composta da 20 fotografie che narrano, questa volta però con il punto di vista dell’obiettivo, le “gesta” delle mani che modellano i materiali, il lavoro, l’amore e l’ambizione della creazione.

L’insediamento del sindaco americano. Terzo mandato per il cittadino onorario di Pietrasanta e sindaco di Montgomery, Todd Strange confermato a capo della capitale. Terzo mandato come il Sindaco di Pietrasanta, Mallegni, con cui Strange aveva inaugurato, nel 2006, le relazioni internazionali tra le due comunità. In occasione della cerimonia di insediamento, l’arte di Pietrasanta con i suoi bozzetti sarà al centro di un evento nel Municipio cittadino. Un tributo istituzionale e di amicizia tra due città, ma anche un grandissimo megafono promozionale per Pietrasanta che avrà l’occasione di godere della visibilità sui principali network Usa.

Incontri. Un intenso programma di incontri caratterizza il viaggio di Pietrasanta. In agenda importanti momenti di confronto con architetti, designer e tour operators con il chiaro intento di aprire nuovi canali con una realtà interessata e curiosa e presentare, ad un nuovo potenziale pubblico, la terra di Versilia come meta turistica e commerciale attraverso la lavorazione della pietra, figlia del nostro bacino marmifero, delle sue fonderie celebri in tutto il mondo e dei suoi artisti che hanno scelto di vivere e lavorare a Pietrasanta.

Presentazione

Come nasce una scultura, che cos’è il bozzetto, cosa rappresenta? E’ l’idea originaria, il progetto dell’opera, il work in progress della scultura che, una volta realizzata, va a collocarsi in varie parti del mondo.

Visitare una mostra di bozzetti è un’esperienza quanto meno originale, un po’ come vedere un albero dalla parte delle radici. E’ un viaggio all’origine dell’idea creativa prima che si fissi nella forma definitiva dell’opera. Un’immersione nei linguaggi dell’arte, tra sensibilità ed esperienze culturali di scultori di diversa provenienza e maturità ed un’inaspettata scoperta del procedimento tecnico e del prezioso lavoro degli artigiani locali. Il bozzetto infatti spinge l’osservatore a comprendere il processo della nascita di una scultura, come, quando, insieme a chi e dove quella forma è stata plasmata.

Se osserviamo i bozzetti vediamo che possono essere di vari materiali – Katana di William Crovello è in legno, Hipercubicos di Gustavo Velez è in vetroresina, - ma soprattutto sono di gesso.

Le loro misure variano da pochi centimetri ad alcuni metri e si definiscono “bozzetti” se in scala diversa rispetto all’opera finita, ad esempio Shyosei di Kan Yasuda e “modelli” se in dimensioni reali, come nel caso di Paesaggio di Shelley Robzen.

Essi parlano una lingua arcana e trasmettono storie che coinvolgono ed emozionano, perché celano vite di artisti ed artigiani indissolubilmente legate all’arte. E’ il caso di Igor Mitoraj recentemente scomparso, che ha risieduto e vissuto a Pietrasanta con i suoi artigiani di fiducia o di altri grandi maestri della scultura, come Pietro Cascella e Giuliano Vangi che nelle botteghe locali hanno compiuto capolavori collocati in tutto il mondo.

Un bozzetto ci può raccontare il momento creativo, l’immaginario del possibile, ciò che l’artista pensa di plasmare nel linguaggio a lui più affine come l’astratto Double Torso di Helaine Blumenfeld  o il figurativo Moonlight Sonata di Scott Myers. Oppure possiamo osservare il bozzetto come idea in nuce di sculture monumentali - Collegamento II di Eun-Sun Park - o come piccolo particolare di un grande monumento, quale è il caso di Elemento del Monumento alla Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo e del Cittadino di Ivan Theimer.

Infine dei bozzetti esposti possiamo cogliere molteplici implicazioni che legano Pietrasanta a Montgomery: Peace Frame di Nall ha sancito nel 2006 il patto di scambio culturale; Mudra di Elizabeth Mc Queen evoca la danza, altro elemento di unione fra le due città; La stele di Rosetta di Roberta Giovannini Onniboni ricorda la presenza dei nostri maestri-artigiani nell’ambito del Marble Festival di Sylacauga; Prigioniero di Carolina Van Der Merwe testimonia la battaglia per i diritti civili cara ai nostri Stati.

Possiamo dire che la casistica è infinita, in quanto ogni espressione si genera attraverso un processo originale e individuale che coinvolge soggetti e situazioni diverse. Se abbiamo un po’ di pazienza –ogni bozzetto è accompagnato da un QR code che fornisce le informazioni - di ciascuno possiamo cogliere aspetti particolari che ci fanno meglio comprendere la scultura e i suoi nessi.

 

Questi i temi della mostra di Bozzetti del Museo partita per l’Alabama i giorni scorsi e che verrà inaugurata il 9 novembre all’interno del Montgomery Museum of Fine Arts, nell’ambito dello scambio culturale fra le città di Pietrasanta e Montgomery dal titolo "The Captaincy of Pietrasanta, Land of Versilia". La mostra vuole essere un biglietto da visita della nostra città e raccontare la profonda identità del territorio.

Critica

Biografia